Monet e gli Impressionisti in Normandia
Monet barche in acqua ok

Come recitano Le indicazioni nazionali per il curricolo: " I bambini esprimono pensieri ed emozioni con immaginazione e creatività: l’arte orienta questa propensione, educando al piacere del bello e al sentire estetico". "L’incontro dei bambini con l’arte è occasione per guardare con occhi diversi il mondo che li circonda".

 

"I materiali esplorati con i sensi, le tecniche sperimentate e condivise nell’atelier della scuola, le osservazioni di luoghi (piazze, giardini, paesaggi) e di opere (quadri, musei, architetture) aiuteranno a migliorare le capacità percettive, coltivare il piacere della fruizione, della produzione e dell’invenzione e ad avvicinare alla cultura e al patrimonio artistico".

Proprio per aiutare i bambini in questa ricerca, in questo piacere estetico, noi insegnanti abbiamo voluto accompagnare i nostri alunni, anche i più piccoli alla mostra, ancora in corso, :"Monet e gli impressionisti in Normandia" presso il Palazzo Mazzetti ad Asti .

Qui hanno potuto rinforzare i concetti di luce, di riflesso, del cambiamento dell' immagine a seconda della luce (dando un'emozione differente), di riprodurre la realtà così come la si vede, il tratto orizzontale. Alla fine del percorso è stato previsto un laboratorio, in cui i bambini entusiasti hanno riprodotto, con pastelli ad olio il quadro “Veduta del bacino di Trouville” di Eugène Bodin.

Monet ok   monet laboratorio ok   monet lab ok